Home

Frontiere. L’impero britannico e la costruzione del Medio Oriente contemporaneo Carocci editore, Roma 2012.

Pinella Di Gregorio, "Frontiere. L’impero britannico e la costruzione del Medio Oriente contemporaneo", Biblioteca di testi e studi Ed. Carocci, 2013.

Nell’ambito di una consolidata tradizione di studi, utilizzando fonti d’archivio inglesi e una vastissima letteratura, il volume affronta la connessione tra storia europea e storia del mondo arabo, in particolar modo il ruolo giocato dall’impero britannico nella regione mediorientale, a cavallo della Prima guerra mondiale. L’autrice analizza l’intreccio tra strategie imperiali, contesti geopolitici e movimenti nazionalisti che ha contribuito a comporre l’assetto del Medio Oriente contemporaneo (soffermandosi su due case studies: Iraq e Arabia Saudita). Un contesto nel quale, in quegli stessi anni, fecero la loro comparsa da un lato movimenti che si richiamavano al fondamentalismo islamico e dall’altro rivolte di massa che tutt’oggi rappresentano la filigrana politica e culturale della regione mediorientale. Il testo colma quindi una rilevante lacuna degli studi storici sul Medio Oriente contemporaneo pubblicati in Italia, talvolta appiattiti sull’informazione mediatica che alimenta la considerazione di una presunta diversità e irriducibilità del mondo arabo all’Occidente moderno.

[Leggi la recensione di Arturo Marzano su il mestiere dello storico – rivista della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea Vol.1, Sissco e Viella 2014]

Advertisements